E' ARRIVATO IL "PILLOLO", IL CONTRACCETTIVO PER L'UOMO

E’ ARRIVATO IL “PILLOLO”, IL CONTRACCETTIVO PER L’UOMO

by • 30 marzo 2017 • Attualità, Evidenza, Media, Nazionale, Salute e alimentazione, Stili di vitaComments (0)8

LA PILLOLA PER GLI UOMINI FUNZIONERA’ COME QUELLA FEMMINILE, MA CAMBIERANNO GLI ORMONI INTERESSATI

La contraccezione ormonale presto non riguarderà solo le donne. Anche gli uomini, infattipotranno contribuire al controllo delle nascite con una pillola, ma senza rinunciare al mero piacere.

A riferirlo è la rivista scientifica Endocrine Society Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism che ha pubblicato una ricerca coordinata da Mario Philip Reyes Festin dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), che ha dichiarato:

“Lo studio ha trovato che è possibile avere un contraccettivo ormonale per gli uomini che riduce il rischio di gravidanze non pianificate per i partner uomini che lo usano. I nostri risultati hanno confermato l’efficacia di questo metodo contraccettivo precedentemente visto in studi di minore entità”.

La pillola per uomini funziona come quella femminile, ma interesserà gli ormoni tipici dell’apparato riproduttore maschile, ossia conterrà una combinazione di testosterone e progestinico che abbassa il numero di spermatozoi per ogni millilitro di liquido seminale al di sotto di 1 milione, quindi del 90% rispetto alla normalità.

I ricercatori hanno testato l’efficacia del contraccettivo maschile sperimentandolo su 320 gli uomini provenienti da 7 Paesi del mondo, Italia compresa. Il risultato dell’esperimento ha dimostrato che è efficace nel 96% dei casi e quando interrotta la somministrazione il numero degli spermatozoi torna normale.

Gli studiosi, tuttavia al momento, sono preoccupati per gli effetti collaterali che può provocare: disturbi dell’umore (5%) e depressione (3%).

Per tali motivi, infatti, gli sperimentatori stanno lavorando per eliminarli o quantomeno attenuarli.

Staremo a vedere e di certo verrà fuori anche qualche uomo coraggioso.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok