emergenza rifiuti sicilia trapani castelvetrano

EMERGENZA RIFIUTI. A TRAPANI E CASTELVETRANO LE MASSIME CRITICITA’

by • 3 dicembre 2017 • Ambiente, Attualità, Cronaca, Economia, Evidenza, Nazionale, SiciliaComments (0)5

PIANO DI EMERGENZA PER PORTARE I RIFIUTI FUORI DALLA SICILIA O ALL’ESTERO. ENTRO GENNAIO LE GARE PER I SERVIZI DI DIFFERENZIATA E SMALTIMENTO

L’emergenza rifiuti che si sta vivendo in diverse parti della Sicilia, soprattutto nel trapanese, è la prima “gatta da pelare” per il nuovo governo regionale Musumeci e per il neo assessore all’Energia, Vincenzo Figuccia. L’assessorato regionale all’Energia sta cercando, infatti, il modo di inviare i rifiuti fuori dalla Sicilia e sta pensando anche di mandarli all’estero, rispondendo così alla richiesta del ministero dell’Ambiente, con l’impegno a farlo senza aumentare i costi e cioè ad aggirare l’ostacolo che è stato finora il motivo che ha bloccato l’operazione.

Intanto le scadenze da rispettare si avvicinano, entro gennaio, infatti, la Regione si è impegnata a bandire nuove gare per servizi di differenziata e smaltimento. Entro febbraio, invece, si dovrebbero finanziare nuovi impianti di trattamento dell’organico e i controlli dei Comuni sulla differenziata.

Migliaia sono le tonnellate di rifiuti lungo le strade di ben 22 su 24 Comuni trapanesi, dopo la chiusura della discarica di Borranea perché satura. Le strade di Trapani sono letteralmente ricoperte da rifiuti, così come a Castelvetrano le due città maggiormente colpite, anche per via della mancanza, ancora, di raccolta della differenziata porta a porta. Ma la situazione è drammatica anche in altri centri, come Mazara del Vallo, mentre nel resto della Sicilia, la raccolta procede regolarmente.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok