FRANCHI TIRATORI PD ALL'ARS. LA POLEMICA AUMENTA

FRANCHI TIRATORI PD ALL’ARS. LA POLEMICA AUMENTA

by • 17 dicembre 2017 • Attualità, Cronaca, Evidenza, Nazionale, Politica, SiciliaComments (0)4

“HANNO INFERTO UN COLPO MORTALE ALLA CREDIBILITÀ  DELLA POLITICA” DICHIARA BALDO GUCCIARDI, L’EX ASSESSORE ALLA SALUTE SICILIANO. MICCHICHE’ ALLONTANA LE VOCI DI UN “ACCORDO” COL MINISTRO LUCA LOTTI SULLA VICENDA

Il neo-eletto presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè ha dichiarato in una nota ”che con il ministro dello Sport, Luca Lotti, non c’è stato alcun accordo sulla eventualità di far confluire i voti dei deputati del Pd sulla sua candidatura alla presidenza del Parlamento siciliano”.

Il ministro Lotti – sottolinea Miccichè – mi ha telefonato dopo la mia elezione per augurarmi buon lavoro”.

Le polemiche, dunque, non si placano.

IL CASO. Ieri Gianfranco Micciché è stato eletto presidente dell’ Assemblea siciliana con 39 voti, 4 in più di quelli assicuratigli dalla sua maggioranza, come pubblicato in un articolo. In soccorso del commissario di FI sono arrivati i due deputati di “Sicilia Futura” e almeno due parlamentari del Pd. Ma i franchi tiratori tra le fila del partito di Renzi potrebbero essere stati quattro, secondo alcuni deputati regionali, considerate due sospette defezioni nella coalizione di maggioranza.

BUFERA NEL PD. Intanto nel Pd è bufera con smentite, da parte di alcuni parlamentari, di aver “tradito” e la presa d’atto di altri della profonda spaccatura che attraversa il partito.

Emblematiche le immediate dichiarazioni dell’ex Assessore alla Salute, On. Baldo Gucciardi: “Oggi i quattro franchi tiratori del PD all’Ars hanno inferto un colpo mortale alla credibilità del Partito, della politica e delle istituzioni parlamentari ” che continua “Oltre al disappunto per aver tradito un deliberato unanime del Gruppo parlamentare del PD anche l’indignazione per un gesto inaccettabile e ingiustificabile che mette in discussione la base stessa della convivenza all’interno del Partito. Senza un chiarimento profondo e reale difficilmente potrà essere sanata questa ferita che turba non soltanto la dirigenza del PD ma migliaia di militanti che increduli esigono le scuse di chi ha ritenuto di violare le regole più elementari del nostro Partito”, conclude Gucciardi.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok