LE UOVA, ALIMENTO IDEALE. VERITÀ E FALSI MITI

LE UOVA, ALIMENTO IDEALE. VERITÀ E FALSI MITI

by • 2 maggio 2017 • Attualità, Evidenza, Media, Nazionale, Salute e alimentazione, Sezioni, Sport, Stili di vitaComments (0)6

del Dr. Fabio Bavetta - 

LE UOVA COSTUTUISCONO LO STANDARD DI RIFERIMENTO PER VALORE BIOLOGICO. QUANTE SE NE POSSONO MANGIARE AL GIORNO? COME INCIDE NEI VALORI DI COLESTREOLO?

L’uovo è considerato l’alimento perfetto dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dalla FAO (Food and Agriculture Organization) in termini di contenuto proteico.
Nell’uovo sono presenti tutti gli amminoacidi essenziali, nelle proporzioni ideali, che conferiscono alle proteine dell’uovo un altissimo valore biologico. Il Valore Biologico (VB) è un parametro di valutazione degli alimenti che indica la qualità delle proteine in essi contenute.

L’uovo intero ha il valore biologico più alto, ossia 100. Costituisce, cioè, lo standard di riferimento.

QUANTE UOVA POSSIAMO MANGIARE AL GIORNO?

Il mito delle “due uova a settimana” nasce da interpretazioni arbitrarie basate sul timore che il consumo di uova, o di altri alimenti che contengono colesterolo, potesse aumentare la colesterolemia, con un conseguente aumento del rischio di patologie cardiache. Furono le errate conclusioni di uno studio di alcuni decenni fa, effettuato su polli e conigli e che fu male impostato.

Secondo l’EUFIC (European Food Information Council - 05/2009), Organizzazioni Europee e mondiali che si occupano di Alimentazione e Salute Cardiovascolare non hanno stabilito un limite sul numero di uova da consumare, “a condizione che facciano parte di una dieta bilanciata povera di grassi saturi.”(1,2)

Le evidenze scientifiche attuali suggeriscono che il consumo di uova come parte di una dieta sana ed equilibrata NON comporta un significativo aumento di colesterolo ematico nella maggior parte delle persone.

Gli studi che hanno ricercato correlazioni tra alimentazione e malattie cardiache non hanno rilevato alcun legame con il regolare consumo di uova (fino a sei uova a settimana), anche in persone con preesistenti livelli di colesterolo elevati. (3,4)

ALTRI ASPETTI LEGATI ALLA SALUTE

Due studi hanno rilevato che mangiare uova a colazione può promuovere la sensazione di sazietà e abbassare l’apporto calorico giornaliero.(5,6)

Un altro studio ha evidenziato che mangiare uova a colazione almeno 5 giorni a settimana per otto settimane favorisce la perdita di peso in soggetti in sovrappeso con una dieta a ridotto apporto calorico rispetto ad una colazione a base di ciambelle.(7)
Si è visto, inoltre, che i carotenoidi, la luteina e la zeaxantina, presenti in buonequantità nel tuorlo d’uovo, sono in grado di ridurre il rischio della degenerazione maculare legata all’invecchiamento, che rappresenta una delle principali cause di cecità negli anziani.

 Per contattare il Dr. Fabio Bavetta clicca qui
 

Dr. Fabio Bavetta – Educatore Alimentare

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
BIBLIOGRAFIA
1) European Heart Network (2002) Food, Nutrition and Cardiovascular Disease Prevention in the European Region: Challenges for the New Millennium. 2) Gray J and Griffin B (2009) Eggs and dietary cholesterol – dispelling the myth. British Nutrition Foundation Nutrition Bulletin 34:66-70 3) Hu FB et al. (1999). A prospective study of egg consumption and risk of cardiovascular disease in men and women. Journal of the American Medical Association 281:1387-1394. 4) Song WO & Kerver JM. (2000). Nutritional contribution of eggs to American diets. Journal of the American College of Nutrition 19:556S-562S. 5) EUFIC – Vander Wal JS et al. (2005). Short-term effect of eggs on satiety in overweight and obese subjects. Journal of the American College of Nutrition 24:510-515. 6) EUFIC – Ratliff J et al. (2010). Consuming eggs for breakfast influences plasma glucose and ghrelin, while reducing energy intake during the next 24 hours in adult men. Nutrition Research 30(2):96-103. 7) EUFIC – Vander Wal JS et al. (2008). Egg breakfast enhances weight loss. International Journal of Obesity 32:1545-1551.

 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok