LENZUOLA E PIGIAMI PIENI DI BATTERI KILLER E FUNGHI. QUANDO CAMBIARLI?

LENZUOLA E PIGIAMI PIENI DI BATTERI KILLER E FUNGHI. QUANDO CAMBIARLI?

by • 8 dicembre 2017 • Ambiente, Attualità, Cronaca, elenco, Evidenza, Nazionale, Stili di vitaComments (0)5

GERMI, SECREZIONI VAGINALI, ANALI, SUDORAZIONE  E NON SOLO. I RISCHI DOPO SOLI 7 GIORNI. PER QUESTO OCCORRE CAMBIARE SPESSO LE LENZUOLA

Il  letto rappresenta un terreno di coltura fertile per funghi e batteri di ogni tipo  che potrebbero annidarsi tra le pieghe delle lenzuola. Un problema fin troppo sottovalutato anche ai nostri giorni

Tra le nostre lenzuola, infatti, vivono e proliferano microbi di ogni genere, dai quelli prodotti a causa della sudorazione del corpo a quelli rilasciati attraverso colpi di tosse e starnuti, secrezioni vaginali e anali, sudorazione.

Senza considerare che chi possiede un animale nella propria casa è più esposto a trovare, nel proprio letto i fastidiosi acari della polvere o i peli dell’animale. Per questo motivo è necessario avere una corretta informazione circa l’igiene delle nostre lenzuola e di conseguenza, circa il nostro stato di salute.

I funghi e i batteri possono proliferare in pochissimo tempo. Ecco perché quando non si cambiano spesso le lenzuola aumenta il rischio di contrarre malattie infettive, nocive alla nostra salute. Sono molto frequenti, per esempio, sintomi allergici come il raffreddore, anche in persone che non soffrono di allergia.

Secondo un esperto, Philip Tierno, microbiologo dell’Università di New York,  le lenzuola andrebbero cambiate almeno una volta alla settimana. E’ una questione di igiene che non può essere assolutamente sottovalutata. Lo stesso trattamento è riservato anche ai pigiami.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok