“PELLE D’OCA” PER MAURIZIO INDELICATO IN FINALE A “TU SI QUE VALES”

by • 3 dicembre 2017 • Attualità, Cronaca, Distretto Belice, Evidenza, Media, Musica, Nazionale, Ultimi Video, Video, VIPComments (0)17

IL PASTICCERE TRAPANESE, MAURIZIO INDELICATO, CANTA “BRUCIA LA TERRA” COLONNA SONORA TRATTA DAL CAPOLAVORO DI COPPOLA “IL PADRINO- PARTE III” FILM CULT DEL 1990 E PASSA IN FINALE 

Rispettato in pieno il pronostico, Maurizio Indelicato vola in finale con grande acclamazione di pubblico e giuria. Un brano epico per una interpretazione da “pelle d’oca”, i primo commento della  soubrette Bèlen Rodriguez. Anche Andrea Mammuccari, che alla prima esibizione era stato molto critico nei suoi confronti, ha riconosciuto la bravura dell’artista campobellese: “Con lo stesso cuore e la stessa verità oggi dico che sei stato meraviglioso“.

Il pasticcere disoccupato 43enne, di Campobello di Mazara in provincia di Trapani ha raggiunto la finale di Tu Si Que Vales grazie al brano tratto dalla colonna sonora de “Il Padrino – Parte III” “Brucia la Terra“. Un brano emozionante, di difficile esecuzione ma interpretato col cuore e con una vibrante voce carica di sentimento che gli è valso la standing ovation e l’apprezzamento di tutti i giudici.

Jerry Scotti ha voluto fare un plauso al cantante: “Come diceva Lucio Dalla, ‘potenza della musica’, in due minuti ci hai fatto vivere tutta la vicenda del film e anche tutte le sue emozioni. Sei stato veramente molto coinvolgente”.

Grande il consenso della padrona di casa, Maria De Filippi e del giudice Rudy Zerbi, che attendeva Mammucari al varco in attesa delle scuse per il parere negativo espresso nei confronti del talento trapanese.  ”Grazie ai musicisti, per me è stato meraviglioso” le emozionate parole del interprete siciliano, Maurizio Indelicato.

Tutti davanti gli schermi, dunque, per la finale, sabato prossimo ed intanto per rivedere il video clicca qui

 

Testo – “Brucia la Terra”
Brucia la luna n’cielu e ju bruciu d’amuri
Focu ca si consuma comu lu me cori
L’anima chianci, addulurata
Non si da paci cchi sta mala nuttata
Brucia la terra mia e abbrucia lu me cori
Cchi siti d’acqua idda e ju siti d’amuri
Acu la cantu, la me canzuni?
Si no c’e nuddu, ca s’a affacia a lu barcuni
Lu tempu passa ma non agghiorna
Non c’e mai suli, s’idda non torna
Lu tempu passa ma non agghiorna
Non c’e mai suli, s’idda non torna
Brucia la terra mia e abbrucia lu me cori
Cchi siti d’acqua idda e ju siti d’amuri
Acu la cantu, la me canzuni?
Si no c’e nuddu, ca s’a affacia
Brucia la terra mia e a lu barcuni
Compositori: Giuseppe Rinaldi / Nino Rota

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Navigando in questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni clicca QUI
Ok